AVVISO
L'eminem italian blog sta per tornare con una nuova versione
In corso restyling
Leggi l'avviso "lavori in corso"

Traduzioni Interviste

Nicky Minaj Parla Di Eminem

@traduzione credit shilla
Ecco l’intervista di Nicky Minaj per mtv dove svela la collaborazione con Eminem nel suo imminente album Pink Friday.Entusiasta dichiara <Roman’s Revenge è la canzone del disco più divertente, mi ha dato la vita.Assolutamente deliziosa”>. La traccia è stata prodotta da Swizz Beatz e Nicky ci svela i retroscena del feat. Racconta che Swizz le aveva prodotto un beat che però aveva messo da parte per mesi.Nel frattempo voleva sollecitare Eminem a collaborarare con lei….

Continua a leggere

Audio Eminem alla shade 45 – 28 Ottobre

Eminem è intervenuto nel programma radiofonico The Morning After with
Angela Yee per ringraziare gli ascoltatori della shade45 che compie 6 anni
d'attività. Ha dichiarato che attualmente si trova in studio di registrazione con
Dre ma non ha voluto svelare altri dettagli. Anche su un "probabile" prossimo
singolo di Recovery resta il mistero…<"On the record, it was off the record">
un Marshall enigmatico…?

Eminem Nuova Intervista in russo…

Ecco una nuova intervista di Eminem in russo che spiega come in “Love The Way You Lie” c’è un rapporto che agli occhi delle persone può sembrare malato mentre tu stesso non riesci a realizzare che sia così e ti sembra normale.

Eminem Intervista Bet tradotta

Ecco una traduzione globale della nuova intervista di Eminem.

Non so come potrei descrivere il mio flow,penso di averlo sviluppato da vari
artisti,da quando ero piccolo apprezzo LL Cool J, Beastie Boys  Run DMC,
Rakim, in pratica studiavo l'hip hop, guardavo tutto e cosi provavo a
sviluppare il mio sound, guardavo loro per ispirarmi.

Il mio goal più importante nell' hip hop è stato ottenere il rispetto come Mc,
è per quello che faccio rap,volevo rispetto per le abilità tecniche,volevo
essere considerato alla pari.Rappo per gli stessi aspetti da quando
ero bambino,quello che volevo era solo rispetto,suscitare delle
reazioni alla gente,per ferire, volevo che le persone rispettassero quello
che facevo e rispettassero il fatto che io stesso rispettassi quel mestiere.
Ed è la stessa cosa che faccio ancora oggi.

Non so quale sarà la mia eredità e il forte contributo che darò all'hip hop
perchè ancora ci sono dentro capisci,quindi se mi fai questa domanda
tra un paio d'anni forse sarà differente,sempre lo sarà,quindi non sò
quale sarà la mia eredità esattamente,ma se dovessi scegliere come
mi piacerebbe essere ricordato forse ti direi come uno che è stimolato in
cio che crede,con libertà di parola,–non ritornate indietro non prendete
merda da nessuno,siate voi stessi.

Come penso che la mia musica abbia influenzato la cultura?
Non lo sò spero che la gente possa vederlo attraverso la mia carriera,
come sia uscito, sanno la mia storia,sanno ogni cosa, sanno cosa mi ha
ispirato.
Penso che la gente veda me come un qualcuno che si spinge sempre
oltre,molti forse si ispirano a me,tutti si ispirano da tutti questo è l' l'hip
hop,ci si spinge sempre oltre per fare meglio dell'altro.

La Shady Records sta subendo un processo di ricostruzione,abbiamo un
paio di gruppi che stanno firmando, e penso che starò in sudio,scriverò
musica e cose così…

"Recitare"? Ti vorrei dire si lo farò ma non ho ancora visto un copione
che mi abbia davvero convinto,ma stiamo in processo di ricerca.

Chi pensi che sia il rapper più controverso di questa generazione?
Io,(ride) -no l'essere controversi fa parte dell'hip hop da molto tempo,penso
che anche questa generazione abbia la controversia, c'è l'ha 50 Cent,
KanYe West, Lil Wayne e sono tutte di vario tipo, fa parte dell'hip hop!

Tra loro chi ne ha di più? non lo sò Kanye potrebbe farne di più domani
per dirti!oh mio dio tutto potrebbe cambiare!

@credit Shilla per l'eminemitalianblog-non riportare altrove

Intervista Eminem 60 minutes Tradotta

Ecco come promesso l'intervista tradotta di Anderson Cooper a Eminem per "60
minutes" effettuata da Sissy

 L'incredibile ascesa al successo di Eminem
 
Il suo vero nome è Marshall Mathers, ma voi probabilmente lo conoscete
come Eminem. Lui è l'artista che ha venduto di più nel decennio passato, guadagnando 11 Grammies, 1 Oscar, e montagne di critiche per testi più
profani che poetici.
 
Se siete fan del rap o meno, la storia di Eminem è uno straordinario racconto
di successi, contro ogni probabilità -una storia di cui lui non ha parlato molto
fino ad ora.
 
“60 minutes” e Anderson Cooper lo hanno incontrato a Detroit nella sua città,
per capire come, un ragazzo bianco senza diploma, potesse essere capace di spingere se stesso al top di un'arte di predominio degli afro-americani.
 
Quando Eminem lo scorso mese è tornato ed ha performato a Detroit davanti a 40.000 persone, è stato un ritorno trionfale per la super-star.
 
A 37 anni, sobrio, dopo aver lottato contro la dipendenza negli ultimi cinque anni, lui ha l'energia e l'intensità di un pugile, un combattente che vuole ottenere dalla folla un'unica semplice cosa: <Rispetto>, lui dice a Cooper.
<Sai, non voglio che suoni banale, ma io mi sono sentito come un combattente. Sono stato attaccato per questa o quell'altra ragione, ed io devo combattere a mio modo attraverso tutto questo.>
 
Lui è stato un combattente fin da quando era un bambino, vivendo nella parte più dura della 8 Mile di Detroit, la strada che divide la periferia dei bianchi, dalla città per la maggior parte abitata dai neri. “8 Mile” è anche il nome del film in cui Eminem ha recitato, il suo personaggio era basto in gran parte su di lui: un aspirante rapper bianco, con un lavoro senza prospettive, una madre turbolenta e il sogno di sfuggire ad una squallida vita.
 
Per capire come Eminem è arrivato dov'è oggi, dovete sapere da dove viene: non solo da una brutta e malandata casa, ma da una serie di queste. Cresciuto da una mamma single, vivevano alla giornata, con l'aiuto saltuario dell'assistenza sociale, in costante movimento da un posto all'altro.
 
Eminem dice a Cooper che lui cambiava scuola ogni due mesi. <Cambiavo scuola due tre volte all'anno, quella era probabilmente la cosa più difficile di tutte.>
 
La più difficile e la più formativa -lui era un bambino timido in dure scuole pubbliche ed era frequentemente vittima di bullismo.
 
<Sei stato picchiato da bambino?> chiede Cooper.
 
<Sì, ti faccio un po' di esempi. Picchiato in bagno, nei corridoi, spinto dentro gli armadietti. Sai, solo perchè, per la maggio parte, ero il bambino nuovo.>
 
Scopre il rap da adolescente, e nel suo linguaggio duro e da strada, trova la sua voce.
 
Dopo aver lasciato le scuole superiori, comincia a competere nelle rap battle locali -un combattimento verbale uno a uno, dove lo scopo era essere abili con le rime e con gli insulti migliori-.
 
<L'hip hop è sempre stato vantarsi e vantando e 'Io sono migliore di questo e io sono migliore di quello'. E finalmente avevo trovato qualcosa che sì…. questo ragazzo qua… sai…. lui poteva avere più ragazze, poteva avere….. sai… avere vestiti più belli o qualunque altra cosa, ma lui non può fare questo come me. Capisci cosa voglio dire? Lui non può scrivere quello che sto scrivendo adesso. Ed ho iniziato a sentire come…. sai…. forse Marshall ottiene un po' di rispetto.>
 
Questo rispetto era difficile da conquistare. Lui era spesso l'unico ragazzo bianco a competere nei club underground.
 
<Ti nutrivi del fatto che forse le persone ti sottovalutavano? O non ti rispettavano?> chiede Cooper.
 
<Oh decisamente, decisamente. C'era certamente come un ribelle, come una rabbia giovanile dentro di me. E c'era anche il fatto che non si sfuggiva al fatto che io fossi bianco e sai questa è una musica prevalentemente dei neri. E le persone dicendomi 'Tu non ne puoi fare parte, cioè tu non puoi riuscire perchè tu hai questo colore'. Allora tu vuoi mostrare a queste persone che tu puoi e lo vuoi.>
 
Fin da quando Eminem è uscito dall'underground ed è entrato nel mainstream nel 1999, ha stupito sia il pubblico che la critica con la sua abilità nel raccontare storie attraverso la musica e con i suoi giochi di parole veloci e infuocati.
 
Lui scrive tutto delle proprie canzoni e si diletta rimando parole in un modo che altri non possono fare.
 
Parliamo di questo nel suo studio di registrazione privato.
Eminem spiega: <Sta tutto nell'enunciazione. Cioè, le persone dicono che la parola 'orange' non fa rima con niente e questo mi fa incazzare perchè io posso pensare molte cose che fanno rima con orange.>
 
Cooper: <Cosa fa rima con orange? Non riesco a pensare a niente.>
 
<Se tu prendi l'intera parola e dici solo orange, non c'è niente che può fare esattamente rima. Se tu la pronunci e lo fai sillabandola?
O-r-a-n-g-e, tu potresti dire: 'I put my orange four-inch door hinge in storage and ate porridge with George'. Quindi devi solo capire l'abilità di spezzare le parole.>
 
Cooper: <Tu pensi a queste cose per tutto il giorno? Voglio dire, stai andando avanti. Tu pensi su come le parole fanno rima?>
 
<Sì, tutto il giorno. Sì effettivamente sto impazzendo con questo.>
 
Cooper: <Ma è interessante. Voglio dire, per un ragazzo che odiava la scuola, che ha ripetuto l'ultimo anno per tre volte, tu passi tutto il tuo tempo pensando alle parole.>
 
<Ho capito che non importa quanto male andassi a scuola, e non importa fino a che classe sono arrivato, son sempre andato bene in inglese.>
 
Cooper: <Ho sentito che leggevi il dizionario.>
 
<Io voglio solo essere capace di avere tutte queste parole a mia disposizione, nel mio vocabolario tutte le volte che ho bisogno di tirarle fuori. Sai, da qualche parte, sono state memorizzate, bloccate.>
 
Le sue parole sono memorizzate ma non sono esattamente bloccate: lui veramente le tiene dentro a delle scatole.
 
Nell'interno ci sono centinaia di frammenti di carta sui quali lui ha scarabocchiato ossessivamente parole e frasi.
 
<Aspetta, questo sembra un taccuino che viene da un hotel di Parigi?> dice Cooper guardando un po' di carte dentro una delle scatole. <Tu scarabocchi solo, tu hai quattro paroline che scarabocchi solo. Come fai a leggere questo? E' scritto in piccolo.>
 
Eminem: <So cosa dice, penso. Potrei usarlo effettivamente. Non è male.>
 
Non sono veramente testi, sono solamente idee che lui raccoglie. Le chiama 'stacking ammo' (accatastamento di munizioni).
 
Cooper: <Mi sono arrivate lettere da persone pazze che assomigliavano a questo. Qualche volta scritte tutte in maiuscolo oppure scarabocchiate come questo.>
 
<Sì?! Bè probabilmente è perchè sono pazzo.> Eminem replica con un sorrisetto compiaciuto.
 
Ascoltate le parole di molte delle sue prime canzoni e avrete la sensazione che la sua musica è stato un modo dolorosamente pubblico di risolvere i conti, inclusi quelli con sua madre.
 
E suo padre, che l'ha lasciato quando aveva sei mesi.
 
Chiedendogli se vuole incontrarlo, il rapper dice: <Non lo so. Non lo so. Alcune persone me l'hanno chiesto. Non penso di volerlo. E' solo che non capisco come, se le mie figlie fossero state in capo al mondo, io le avrei trovate. Nessun dubbio nella mia mente. Niente soldi, niente di niente, anche se non avessi niente, io troverei le mie figlie. Quindi, non ci sono scuse. Non ci sono scuse.>
 
Eminem può anche essere protettivo verso le sue figlie, ma è stato accusato di essere dannoso per tutti gli altri. Il linguaggio che lui ha usato nelle canzoni ha provocato proteste e accuse che lui promuove la violenza contro le donne e i gay. E' stato marchiato come misogino e omofobo.
 
Eminem: <Mi sono sentito attaccato. Sono stato l'unico. E questo per il colore della mia pelle? E' per questo che si sta prestando più attenzione? E' perchè ci sono certi rapper che fanno e dicono le stesse cose che io sto dicendo. E non ho sentito nessuno dire niente a proposito di questo. Io non ho inventato niente dicendo cose offensive.>
 
Cooper leggendo il testo di 'Kill You': <'Bitch, I'm gonna kill you, you don't wanna eff with me.' 'My word's like a dagger with a jagged edge that'll stab you in the head, Whether you're a fag or a lez, pants or dress, hate fags, the answer's yes'.>
 
Eminem: <Sì è questo il quadro che ne esce, sai, quella era una parola di uso comune. Faggot (frocio) era usata costantemente, reciprocamente, nelle rap battle, capisci quello che voglio dire?>
 
Cooper: <Ma, voglio dire, non ti piacciono le persone gay?>
 
<No, io non ho nessun problema con nessuno, capisci quello che intendo. Io sono solo quello.>
 
Cooper: <E per quei genitori che l'hanno sentita e dicono: 'Bè sai, mio figlio sente questo, sente che tu chiami qualcuno troia, o usi la parola che inizia con la -f-, ed inizia ad usarle anche lui.- Tu senti un senso di responsabilità?>
 
<Io sento che è il tuo lavoro fare da genitore a loro. Se tu sei genitore, sii un genitore. Capisci quello che dico? Io sono un genitore. Ho delle figlie. Voglio dire, che persona sarei se andassi in giro per la mia casa: 'Troia prendi questo….'. Capisci quello che dico? Cioè, io non impreco.>
 
Cooper: <Quello non è come tu sei nella tua vita reale?>
 
<Parolacce a casa mia, no! Ma questa è musica, questa è la mia arte, questo è quello che faccio.>
 
Nonostante le polemiche, o forse proprio per queste, lui ha venduto più di 80 milioni di album in tutto il mondo, ma ammette che è stato difficile adattarsi a tutte queste attenzioni. Per la maggior parte della sua carriera, era -fatto- durante le sue performance, ed alla fine è diventato dipendente al Vicodin, al Valium ed all'Ambien. Nel dicembre del 2007, è andato in overdose, collassando nel bagno di casa sua.
 
Eminem dice che è quasi morto: <Se io fossi arrivato in ospedale due ore dopo, sarebbe stato così. Perchè i miei organi, tutto, i miei reni, tutto era collassato. Si era bloccato tutto.>
 
E' sobrio da due anni e mezzo adesso. Ma ha dovuto reimparare a scrivere di nuovo, rappare di nuovo e anche come performare, ce lo ha raccontato alcune ore prima del suo concerto a Detroit per promuovere il suo nuovo album chiamato 'Recovery'.
 
Cooper: <Quindi questo è il tuo primo concerto in uno stadio negli Stati Uniti, da quando sei sobrio?>
 
<Sì>
 
Cooper: <Quando guardi e vedi 40.000 persone e tutte loro stanno cantando le tue canzoni…..>
 
Eminem: <E' pazzesco. Voglio dire, un artista può dire che si è abituato o qualsiasi altra cosa. Ma penso che probabilmente loro stanno mentendo se lo fanno. Perchè tu devi essere uno che fa impazzire, amico. Tu devi essere….cioè…tu devi essere preso dal vedere tutte queste persone e le loro facce. E capisci quello che voglio dire?>
 
Cooper: <E tu effettivamente vedi le loro facce quando performi?>
 
<Oh sì. Sì, lo faccio adesso. Prima era una gran confusione.>
 
“<Tutti quelli che qui sono fan di Eminem, io voglio solo prendere un minuto per dire grazie. Per il supporto che tutti voi mi avete dimostrato e per non aver rinunciato a me per le parecchie cazzate, grazie. Specialmente a te Detroit, ti amo. Questa canzone è per voi.>” Eminem dice al pubblico della sua Detroit, prima di performare la canzone 'Not Afraid'.
 
Le sue canzoni sono ancora profondamente personali, ma un po' della sua
rabbia si è ammorbidita. Nella sua nuova canzone 'Not Afraid', lui tende una
mano a quelli che hanno bisogno.
 
<Tu dici: 'Venite tutti e prendete la mia mano. Noi percorreremo questa strada insieme.' Dieci anni fa avresti mai potuto immaginare te stesso rappare
qualcosa come quello?> Chiede Cooper.
 
Eminem: <No, non avrei potuto. Probabilmente no. Non voglio andare oltre, ma se io sento che posso aiutare le persone che sono passate attraverso una situazione simile, allora, sai, perchè no?>

@credit sissy non riportare altrove materiale esclusivo dell'eminemitalianblog

La casa discografica di Eminem vuole dalla Apple 2.2 miloni di dollari.

La casa discografica di Eminem vuole dalla Apple 2.2 miloni di dollari.

L'Eight Mile Style ha avviato un'azione legale contro la Apple, per un risarcimento pari a 2.2 milioni di dollari, per il download su iTunes della musica del rapper. La richiesta è stata inoltrata martedì e si chiede al giudice della corte del distretto di Detroit di imporre questo pagamento, benchè gli imputati sono due -la Apple e la Aftermath Records- , non si sa ancora quale delle due società deve essere ritenuta responsabile e quindi costretta a pagare. Questo procedimento è stato inoltrato meno di un mese dopo la sentenza della Corte Federale della California, che aveva stabilito che Eminem ha diritto a percepire il 50% dei guadagni che la Universal fa con il download e le suonerie dei cellulari che ha dato in licenza alla Apple.
Qui c'è il post del blog che fa riferimento a quella sentenza:  
http://eminemitalianblog.splinder.com/post/23264085/eminem-su-itunes-in-appello-universal-soccombe-al-rapper 

( fonte: http://www.sohh.com/2010/10/eminems_publisher_tells_apple_ante_up_in.html )
post scritto da Sissy

Intervista New York Post Tradotta

Ecco la traduzione di una nuova intervista ad Eminem pubblicata  dal
New York Post

 11 Settembre – "Perdermi"

Ricordi quando hai preso la tua prima pasticca?
Ho preso il mio primo Vicodin quando avevo 24 o 25 anni.Non mi piaceva nulla con la codeina dentro.E' stato facile all'inzio.Non avevo soldi per essere coinvolto veramente nella droga.L'ho fatto dopo,quando me la offrivano.Quando la mia carriera stava decollando,la folla diventava sempre più grande e la vita scorreva così veloce,mi avvicinavo a quella merda sempre di più. L'ho usata come un modo per calmare i nervi.Soprattutto i sonniferi.

Adesso quando ascolti album come Encore e Relapse puoi sentire gli effetti
della droga?

C'è una riflessione delle droghe nella musica.Ora sono in grado di ascoltare le canzoni e sentire quanto fossi "fatto".Tuttavia posso anche ascoltare canzoni dove non ero fatto.Ma gli effetti delle pillole progredivano proprio attorno all'album Encore e penso che lì il mio consumo di droghe fosse evidente.

Che impatto hanno avuto in conclusione le pasticche nella tua musica ?
Mi hanno soffocato,hanno bloccato il mio cervello.Non so se stavo friggendo
le cellule cerebrali o cosa,ma non potevo pensare.La droga mi rendeva anche pigro.

Come ti ha reso pigro?
Ero pigro su tutto,avrei voluto solo impasticcarmi e dire "fanculo a queste rime"
volevo solo sedermi,guardare tv e mangiare nachos-guardare sempre di più tv.

Qualcuno dei tuoi amici non ti diceva di smuovere il culo?
Proof mi voleva chiamare e farmi rialzare.Diceva quello che aveva in mente. Ma nonostante lui mi fosse vicino non importava.Non ero pronto ad ascoltare.Non c'era una persona in grado di dirmi che avessi un problema.

Eri deluso come i tuoi fan con "Relapse"?
Non sono rimasto deluso quando l'ho fatto uscire.Lo sono stato dopo ma era troppo tardi.Quando rivaluto il mio lavoro provo a capire perché le mie canzoni non suonano come dovrebbero.Più tempo passava da Relapse e più ero in grado di individuare i problemi con gli accenti che usavo per scivolare tra i vari personaggi e come il serial killer non funzionava.Il gioco era finito.L'ho messo a terra.

Quali erano i problemi?
C'è stato sicuramente un errore di onestà personale su "Relapse", ma c'è onestà su "Recovery".

C'è qualcosa di buon in Relapse?
E' stato bello perchè per me è stato un passo necessario da prendere e non avrei potuto poi fare Recovery.Quindi sono grato in quel senso. Hey non fraintendetemi,non penso che Realpse sia un album terribile.Penso solo che il nuovo materiale sia molto meglio.

La tua musica è migliore ora che hai dato un calcio alle abitudini
delle pasticche?

Quando mi sono ripulito,mi sono sentito di nuovo come un bambino.Ogni cosa era nuova.Non per essere banale,ma sono nato nuovamente. Ho dovuto re-imparare le mie abilità di scrittura,ho dovuto imparare di nuovo a fare rap.Non sapevo se le mie capacità da MC erano intatte,ma ogni cosa era divertente e improvvisamente ho ricominciato ad essere felice.Non mi sentivo felice da tanto tempo.

C'era un punto in cui hai capito che stavi toccando il fondo?
Ritornando indietro,ho realizzato che il fondo l'ho toccato con la mia overdose(dicembre 2007)Quando ero in un buco cosi profondo ho realizzato che non potevo prendere piu quella merda,nessuna droga,pillola,o stimolanti per l'umore.

Così ti è bastata un'overdose per farti smettere con la droga?
No dopo la mia overdose meno di un mese circa sono tornato a prendere pasticche di nuovo.E mi dicevo "Non posso piu prendere vicodin,ma ..forse ne prendo un pò anzi prendo un valium ecc…Non funzionava cosi.In poche settimane facevo le stesse cose prima della mia overdose.

E poi ?
Finalmente poi ho ammesso di avere un problema.

(…parte saltata tanto dice sempre le stesse cose.)

Quando sono andato in riabilitazione pensavo di non avere un problema. negavo.Ho odiato me stesso per essere stato cosi debole.Dicevo che potevo controllarlo,ma nel profondo non potevo.Avevo un problema a dire "Il mio nome è Marshall e sono un tossico dipendente."

La lotta contro la dipendenza stata un'esperienza umiliante?
Io non credo di aver mai pensato a me stesso come Superman.Ma c'erano delle persone che mi vedevano in quel modo,e forse gli credevo un pò. Con la droga sapevo che avrei lasciato i miei figli delusi. Pensavo: "E se mi guardano come se fossi Superman e poi li deludo tutti?" Mi sentivo debole e sapevo che non dovevo esserlo.

La gente dice che "Recovery" mostra forza e una maturità insolita. Ti senti così?

Oh yeah. Sono cresciuto molto negli ultimi due anni.Questo non significa che non posso ancora agire come un gran coglione.Sono cambiato mentre mi stavo ripulendo battendo questi demoni,almeno per ora.

C'è stato un debito per passare attraverso tutto questo?
E' difficile da individuare.Ho dovuto imparare a scrivere rap di nuovo,e l'ho fatto da sobrio al 100 per cento.

Cosa vuol dire che hai dovuto imparare a fare rap di nuovo?
Io lo intendo in senso letterale.Ho imparato di nuovo tutti i miei testi,come renderli fluidi,come usare la forza in modo da dargli significato.Rappare non è come andare in biciletta.Era più fisico che mentale.Ho dovuto imparare di nuovo le abilità motorie basi. Non potevo controllare la mia mano che tremava.

Quando hai sentito di voler ritornare in forma come rapper?
E' stato 4 o 5 mesi dopo che mi sono ripulito,quando ho cominciato ad avere di nuovo un barlume di capacità di scrittura.Non mi ricordo su quale canzone stavo lavorando in particolare,ma ricordo la sensazione di essere ritornato alla musica.Ho realizzato che volevo farlo di nuovo.
 

@traduzione shilla
Fonte http://www.californiachronicle.com/articles/yb/149804218

Intervista Alla Shade45 + Traduzione


Breve Intervista di Eminem alla radio shade45 fatta dalla nota speaker Angela Yee
che è andata nel backstage del concerto proprio ieri sera.
Potete  ascoltarla sul nostro canale youtube

http://www.youtube.com/watch?v=N_hmZnBDiVo
L'intervista è di puro cazzeggio,nessuna grande novità.

Breve riassunto-traduzione


Alla domanda se ha trovato differenze tra la città di Detroit e New York
per gli show risponde:"entrambe sono state pazzesche,è stato molto
divertente".Il discorso serio lo devia subito sulle sue qualità di giocatore
di basketball:"La vera figata è che avete visto come gioco a basketball?"
-Si vanta di aver stracciato e ridicolizzato Royce Da 5'9 e Alchemist.
Angela:ho appena parlato con Royce mi ha detto che sei un hacker che
significa?sai perchè non sono pratica (Hacking è inteso nel basketball
come colui che fa fallo con la mano) Em:io?sono un cazzo di asino per quello
Poi si vanta per i suoi canestri,Angela fa:"ti hanno abbassato il
canesto?(ahah bella battuta!!) Em:eh??ohh sei sicura di volere incappare
con me veramente?(minacce in arrivo!lol)
Angela:no chiedevo volevo capire come facevi ,magari delle scarpe speciali..
Angela:no no dai ho sentito che sei molto bravo,in che posizione ti piace
giocare? Em:non sto parlando di videogame sto parando di merda vera!
Mr Porter se ne esce con una battuta su altre palle oltre quelle del basketball!
Angela:Io non toccherei mai le tue palle.
Em ci ricama sopra dicendo "si dribblano palle tutte le palle ecc.."
Angela glissa sul cameo di Entourage e lui :"E' stato bello
partecipare ad Entourage sono un grande fan amo lo show."
Su un possibile ritorno al grande schermo dichiara :"se devo fare qualcosa
vorrei che fosse qualcosa che mi faccia venir voglia di smetterla con la musica,
perchè io amo fare musica sai quello che intendo
Angela:ad esempio un film sulla box?
ecco si o sul baskeball…cioè dico ma mi hai visto giocare??
Angela:si un pò con just blaze (ricordate il pezzetto in cui lo hanno ripreso
a tradimento in cui mancava il canestro)
Em:No dico te lo ripeto mi hai visto giocare ultimamente?
risate in sottofondo.
Em:ma state parlando di quei due secondi?
Angela:si dove lo hai mancato!
Em:oh grazie blaze per una cazza di volta che l'ho mancato
e poi lo sfanculeggia credo…XD
Angela:congratulazioni per i due show,ottime recensioni,hai uno degli album
migliori dell'anno con questi show si apre uno spiraglio per fare dei tour?
Em:Non lo sò,penso che me ne torno a casa,mi fanno male i piedi!
(esilarante come lo ha detto!) Angela:anke a me fanno male
Royce:non lo biasimo è esausto 90 minuti belli pieni!(altri commenti sulla
resistenza e corsa)L'intervista si chiude con lui che dice ad Angela:
devo andare a fare Renegade con Jay!grazie per essere venuta e grazie
pure per avermi fatto venire un umore incazzato quando salirò
sul palco dirò che la colpa è tua!
Angela:yeah ma tanto renagade è una canzone di rabbia

@credit riassuntotraduzione shilla

Dr.Dre rinnega Crack A Bottle

Il noto produttore Dre in una recente intervista ha dichiarato tutto il suo
disappunto nei confronti della canzone Crack A Bottle che gli è valsa un Grammy
Award insieme ad Eminem come migliore collaborazione.I due  sono stati costretti
a rilasciare la traccia dopo che era trapelata online agli inizi di gennaio 2009
riscuotendo grande successo,per poi essere inserita in Relapse.Nonostante questo
Dre non ha alcun desiderio di esporre questo prestigioso premio tra i suoi trofei
nella casa di Los Angeles perchè è <senza cuore>.
Racconta a Vibe Magazine, "E 'come una pugnalata allo stomaco.Non volevamo
rilasciarla neanche quella canzone,abbiamo vinto un grammy ma non lo tengo
in considerazione,mia moglie ha dei problemi perchè vuole mettere tutti i miei
riconoscimenti a casa esposti ma io non sono di questo parere.
Non abbiamo avuto l'opportunità di fare la canzone con il cuore perchè andavamo
di fretta,l'abbiamo finita in un giorno,non siamo riusciti a metterci cuore e anima."

fonte http://www.contactmusic.com/news.nsf/story/dre-not-proud-of-crack

Intervista tradotta a Mr Porter

Traduzione Articolo del Detroit News.Intervista a Mr.Porter

Recovery ha un significato differente per l’hype man di Eminem

Quando stasera e venerdì performerà al Comerica Park Eminem non sarà l’unico rapper recuperato sul palco.Denaun Porter l’hype man di Eminem e membro dei D12 (dall’ alter ego Kon artist)ha recentemente affrontato delle lotte personali che lo hanno tenuto lontano dalla musica per circa due anni.Quando il suo stile malsano e il continuo aumento di peso lo portarono ad una fibrillazione atriale,una malattia del cuore che fa aumentare il rischio di infarto,decise di ripulirsi e riprendere in mano la sua vita.Nello stesso periodo racconta di aver ricevuto una chiamata da Eminem. Ha chiamato ed è stato come, “sai cosa, vorrei chiederti di fare il lavoro del hype man'”, dice Porter-ruolo in precendenza occupato da DeShaun Holton alias Proof fino alla sua morte.E proprio la morte dell’amico lo fece precitare in basso.”Ho avuto un milione di emozioni tutte in una volta” dice Porter alla richiesta di fare il sostituto di Proof.”I primi 3 4 giorni erano come: non lo sò,non posso fare quello come lo faceva lui.Cosi l’unica cosa che potevo fare era portare qualcos’altro di nuovo sul tavolo.Ma ho il massimo rispetto per Eminem e volevo essere lì per lui.E’ l’ opporunità della vita,cosi non potevo farmela scappare.”

Il primo show in cui Porter ha performato al fianco di Eminem da hype man è stato nel maggio 2009 in occasione del party di rilascio per Relapse al Motor City Casino (detroit).”Ero terribilmente nervoso in quell’occasione ma continuavo a dire a me stesso,lui ha bisogno di me,da allora abbiamo preso sempre più confidenza sul palco.”

Porter,31 anni,nato nel Nord Carolina si è trasferito da giovane a Detroit con la sua famiglia.E’ cresciuto intorno alla musica,sua padre Charles Porter è un cantante di gospel e suo nonno cantava con i Blind Boys di Alabama e proprio lui lo ha spinto nella musica,diventando un talentuoso produttore.Dopo aver incontrato Eminem a metà degli anni 90,gli ha prodotto diverse tracce compreso l’album Infinite del 1996.Ha prodotto canzoni per 50 cent G-Unit, Snoop Dogg e Method Man.Dopo la morte di Proof finì in una spirale fuori controllo.Si fermò con il lavoro e si lasciò andare fisicamente.Si ritrovò in una tossica relazione che leniava la sua autostima.La fiducia in se stesso aveva toccato il fondo.Eminem lo ha aiutato a voltare pagina,e adesso si sente bene sia fisicamente che mentalmente.Ha prodotto On fire,una delle tracce di Recovery e oltre a creare attrezzatura audio ,sta lavorando con Swizz Beatz ,Jadakisse e Ludacris su quello che sarà con lui un progetto da sogno.”Voglio vedere una collaborazione fra Eminem e Ludacris e voglio creare un beat per questo,”dice.

Sul palco con Eminem,il suo lavoro è essere lì per il rapper in ogni momento.

“Si tratta di farlo sentire a suo agio,Porter dice.Quando lui fa le cose io cerco di tenere alta la motivazione,l’energia.Mi ricordo ogni parola di ogni canzone,non mi importa da che punto vuole inziare o tornare indietro.Io le ho.

“La fiducia è la chiave per essere sul palco e fare da sostegno ad una delle star hip hop più popolari.””Ho appena ricordato che ci sono cose delle cose giuste che ho fatto nella mia vita per lui e volevo essere lì.Io sono su,so qual è il mio lavoro e so cosa portare sul tavolo.Sai cosa intendo?voglio la folla in pugno.

fonte http://www.detnews.com/article/20100902/ENT04/9020347

@credit traduzione shilla per l’eminemitailianblog/non riportare altrove.

Benvenuti nell'eminem italian blog, uno spazio interamente dedicato a Marshall Mathers, il rapper bianco più discusso e controverso sulla scena musicale. ATTIVO DAL 1 SETTEMBRE 2009.

Segui il blog su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato su Eminem!

Donazione

Aiutaci se puoi a sostenere il blog con una donazione.

TRADUZIONI MMLP2

eminem-marshall-mathers-lp-2-tutte-le-traduzioni

Chat

Contatore Visite

Grazie per aver visitato il blog e un grazie speciale a tutti coloro che vi partecipano e lo tengono vivo quotidianamente.